“Può darsi ch’io non sappia cosa dico, scegliendo te – un umarell – per amico…”

Innanzitutto mi scuso con Battisti per aver impropriamente utilizzato le sue parole, e’ doveroso da parte mia rispettare il cantautore, perdonami Lucio ma si adattavano perfettamente al tema di questo post. In secondo luogo premetto che non sono ancora diventata pazza, non clinicamente almeno e non mi mancano nemmeno gli amici ma a volte vengo colta da folgoranti idee che ritengo più o meno geniali … Continua a leggere “Può darsi ch’io non sappia cosa dico, scegliendo te – un umarell – per amico…”